IL DIARIO DELLE MAMME:

HANA

"COSI' HANNO SALVATO IL MIO BAMBINO"

"Ciao! Ho 25 anni. Sono stata ricoverata per una semplice operazione, mentre mi facevano gli esami hanno scoperto che ero incinta. E' vero che avevo un paio di giorni di ritardo, pero non ho mai pensato che ero incinta. Comunque all'inizio ero contentissima... Il chirurgo mi ha parlato che se mi facevano l'intervento il 99 per cento avrei perso il bambino.  

 

Sono stata operata, un miracolo... non ho perso il bambino, ero felice! Il peggio arriva dopo. dove lavoravo mi scade il contratto, non mi vogliono più perchè hanno saputo che sono in cinta. Io non lavoro mio fidanzato non lavora, e se come non bastasse... una sera mio fidanzato mi dice che i suoi non possono darci niente, di pensare bene...  

 

Allora mi viene la disperazione.. io non ho nessuno, i miei non ci sono più, non ho una casa, non ho niente. Ho pensato che da sola non ce la farò mai.

 

Il giorno dopo vado dal ginecologo. Ho cominciato a spiegarli tutto... e che non potevo tenere questo bambino da sola, lui mi ha detto di pensare bene, e che cmq ci sono dei aiuti, per chi si trova in dificoltà, sono diventata felice un altra volta. Mi sono detta, perdonami amore mio, volevo ammazarti. Il dottore mi ha laciato dei numeri per chiamare centro aiuti, mi ha detto di chiedere di signor Ramin, che io lo conosco come signor Gino una persona speciale.

 

Così il dottore e il signor Gino hanno salvato il mio bambino. Io ringrazio Dio che ci sono persone buone e oneste, che aiutano anche le persone che si trovano in dificoltà. E' una bambina e si chiamera Marta. Sono passati quattro mesi i genitori di mio fidanzato sembrano molto contenti.. e mi hanno detto che posso stare da loro quando nascerà la bambina, naturalmente sono contenta che ci danno una mano. Ringrazio ancora le persone che mi hanno aiutato e che mi sono state vicine, che Dio abbia cura di loro. Con tanto affetto".

 

(trascrizione letterale della lettera)