IL DIARIO DELLE MAMME:

GLORIA

"DA UNA RAGAZZA FELICE DELLA DECISIONE CHE HA PRESO"

"Sono una ragazza di 20 anni e con questa lettera voglio raccontare la mia esperienza nella speranza di poter aiutare, per quanto mi è possibile altre donne o ragazze che si trovano ad affrontare la mia stessa situazione. Stavo vivendo una vita assolutamente normale, fidanzata da 5 anni, entrambi in procinto di finire gli studi, per poi trovare un buon lavoro che ci permettesse di poterci sposare e comperare una bella casa. Un figlio era senz'altro nei nostri progetti, ma di certo non pensavamo di averlo in quel momento, data la giovane età e la voglia di realizzarsi prima lavorativamente. Si sa però che la vita non va mai come ci si aspetta e come si programma. infatti ecco un bel giorno, facendo un test di gravidanza, mi accorgo di aspettare un bambino.

 

La mia reazione al contrario di quella del mio ragazzo è stata subito di sconforto e di rifiuto nei confronti di questa gravidanza così inaspettata, in un attimo ho visto tutti i miei progetti svanire. Il mio primo pensiero è stato quello di ricorrere all'aborto, ma prima di prendere questa terribile decisione volevo esserne sicura per poi non avere rimpianti futuri. Così decido, spinta dal mio ginecologo, di rivolgermi all'associazione movimento e centro aiuto per la vita della mia città.

 

Questo movimento mi ha aiutata molto non solo grazie al contributo economico che erogano per le coppie in difficoltà, ma anche e soprattutto grazie agli opuscoli che mi hanno dato riguardante l'aborto che mi hanno fatto capire quanto importante e miracolosa sia la vita, e quanto valga la pena tutelarla in qualsiasi caso, nonostante capiti in un momento non opportuno come il mio. Da una ragazza felice della decisione che ha preso".